Matteo Felter vince il premio Birra in cucina

Assegnato da Fondazione Birra Moretti il premio per l’utilizzo innovativo della birra in cucina

Un albo che si arricchisce di anno in anno di nomi illustri della cucina d’autore. Per la dodicesima edizione, è Matteo Felter, executive chef del Grand Hotel Fasano, a salire sul palco di Identità Golose per ritirare il Premio Birra in Cucina, il riconoscimento per l’utilizzo innovativo della birra in abbinamento ai piatti o in ricettazione.

Il premio è stato consegnato da Alfredo Pratolongo, Presidente della Fondazione Birra Moretti. «Fino a dieci anni fa, quando abbiamo iniziato con il nostro percorso di accreditamento della birra a tavola, era per noi impensabile raggiungere i risultati che, oggi, sono diventati una realtà. La birra a pasto, un unicum tutto italiano, è ormai una consuetudine. Il merito è da attribuire anche ai tanti chef che, in questi anni, ci hanno seguito e hanno contribuito a portare questo cambiamento nelle nostre abitudini di consumo, passando dalla cucina d’autore alle case degli italiani» - racconta Alfredo Pratolongo.

Matteo Felter è stato una scelta naturale, è uno degli chef che per primi ha capito e valorizzato la birra in cucina, tanto da diventare ingrediente imprescindibile di uno dei suoi piatti più rappresentativi, l’Anguilla a tutta birra. Grazie all’uso sapiente della birra, la ricetta trova un equilibrio perfetto, riuscendo a sgrassare la carne dell’anguilla e a conferire una nota amara distintiva.

 

L’albo d’oro del Premio Birra in cucina 

2008: Moreno Cedroni, chef La Madonnina del Pescatore (Senigallia – AN) 

2009: Emanuele Scarello, chef Agli Amici (UD)

2010: Davide Oldani, chef D’O (Cornaredo – MI) 

2011: Marco Stabile, chef Ora d’Aria (FI) 

2012: Claudio Sadler, chef Sadler (MI) 

2013: Fabio Barbaglini, ex chef Antica Osteria del Ponte (Cassinetta di Lugagnano – MI) 

2014: Stefano Ciotti, chef Urbino dei Laghi e Naturalmente Pizza (San Giacomo in Foglia – PU)

2015: Daniel Burns, chef Luksus di Brooklyn

2016: Eugenio Boer, chef Essenza (MI)

2017: Giovanni Sorrentino, chef I gerani (Santa Maria la Carità - NA)

2018: Giancarlo Morelli, chef Pomiroeu (Seregno - MB)

 

---

La Fondazione Birra Moretti, costituita nel 2015 da HEINEKEN Italia e Partesa, opera senza fine di lucro e ha lo scopo di migliorare la conoscenza della birra in Italia, diffondendone la cultura e abbinamenti gastronomici, coerenti con lo stile alimentare italiano e con un consumo di birra intelligente e moderato. 

La Fondazione Birra Moretti è una Fondazione di Partecipazione. Porta avanti il suo lavoro con il contributo di operatori del settore, sommelier, ristoratori, chef e di quanti condividono la passione per la birra o nutrono interesse per le opportunità che essa può offrire per sostenere la crescita e il benessere del Paese, e decideranno di diventarne sostenitori.

Maggiori informazioni su Grand Hotel Fasano S.r.l.

Grand Hotel Fasano è noto per la sua raffinata eleganza e la costante ricerca d’eccellenza. Agli ospiti è riservata una rosa di proposte selezionate ed esclusive, che spaziano dal pranzo nel parco all’aperitivo, dalla cena gourmet, al cocktail al Gin Lounge – novità 2016. Già premiato da Readers Travel Awards come migliore Wellness Resort al mondo, il Grand Hotel Fasano è composto da una zona wellness interna ed esterna ritenuta una delle più belle d’Italia, nonché da una variegata offerta gourmet gestita dallo chef Matteo Felter. Fiore all’occhiello della struttura è il ristorante Il Fagiano: nel menù piatti raffinati che spaziano dalla tradizione gastronomica del lago a proposte più contemporanee ispirate alla cucina d’alta quota.

Grand Hotel Fasano S.r.l.
via Zanardelli 190
25083 Gardone Riviera (BS)